Archivi tag: social meditations

MEDITAZIONE SAMASATI: RICORDATI CHE SEI “UN BUDDHA”


samasati meditation

La Meditazione Samasati è l’ultima delle meditazioni sociali che ha terminato Veeresh, prima di lasciare il corpo.

Veeresh decise di creare la Samasati per onorare la morte di sua madre Emma.

Durante questo processo di creazione ed esecuzione della meditazione, si rese conto che in realtà stava creando questa meditazione anche per preparare se stesso alla sua morte.

Questa bellissima e profonda meditazione ci aiuta a diventare più consapevoli che la morte è un evento naturale che arriva per tutti, anzi, è addirittura l’unica vera certezza che abbiamo durante la nostra vita.

La maggior parte degli esseri umani ha paura di morire, molte immagini connesse alla morte sono brutte, paurose, tetre, perchè la morte viene vissuta con paura, rabbia e dolore invece che con accettazione.

Oltre alle morti violente dovute alle varie circostanze della vita create dagli esseri umani e che lasciano energie cariche di rabbia, dolore e disperazione, ci sono molte persone che non riescono ad accettare di morire perchè non riescono ad andare oltre la paura inculcata dai condizionamenti familiari, sociali e religiosi, o per via dei rimpianti e dei sensi di colpa per tutto ciò che avrebbero voluto essere e non sono stati.

Il messaggio di Veeresh è quello di vivere una vita degna di amore, di non dare mai la propria vita per scontata, di essere grati per essere vivi, di vivere la vita con totalità. Se facciamo questo , la nostra morte arriverà come un momento sacro di passaggio in un’altra dimensione, nella quale il nostro corpo non è più, ma il nostro spirito ci sarà sempre perchè è eterno.

Il messaggio di Osho, di cui Veeresh era una dei suoi più fedeli discepoli, è quello che solamente una vita consapevole è ricompensata da una morte consapevole.

Questa profonda accettazione della morte aiuta a superare il dolore della perdita e la paura di non essere più nel corpo, a prescindere da quando e come avverrà, e stimola la riflessione sul vivere la vita in modo consapevole.

La Meditazione Samasati può anche essere intesa come metafora, infatti ogni volta che siamo nel cambiamento, ogni volta che una situazione non è più, è come una piccola morte, dunque la morte può anche essere intesa come “trasformazione”, proprio come nella carta dei tarocchi zen di Osho, dove la morte dei tarocchi classici è stata sostituita dalla carta della trasformazione.

Per molte persone è difficile accettare il cambiamento, perchè affiorano paure inconsce a volte anche molto profonde, come la paura della solitudine, la paura di non farcela, la paura della disapprovazione e anche altre … spesso associata alla paura c’è il dolore per la perdita di qualcuno o qualcosa.. La meditazione Samasati ti aiuta a sviluppare il sentimento della gratitudine per ciò che sei, per ciò che hai avuto nella vita, per le persone che hai incontrato nella tua vita, per tutti coloro che hai amato, perchè ogni persona e situazione è esattamente ciò di cui hai bisogno per evolverti, e ti hanno portato ad essere ciò che sei oggi. Dunque dalla gratitudine profonda al dire “addio” a tutti e a tutto, alla persona che se ne è andata dalla tua vita, alla situazione che si sta trasformando , perchè sai che non sarai più, stai per lasciare il corpo … metaforicamente non sarai più la stessa persona, non sarai ciò che tu intendi cambiare. Nel momento in cui accetti la paura del cambiamento sei pronto per lasciare andare ciò che non ti è più di supporto per la tua evoluzione.. allora accade in te una profonda trasformazione interiore.

Zen014TransformationDal ringraziare al dire addio al celebrare  la libertà della tua anima, la meditazione Samasati ti ricorda che sei vivo e che la tua vita qui e ora è la cosa più preziosa che hai, vale la pena di essere vissuta in modo degno , nell’amore e nella luce.

Come tutte le meditazioni sociali di Veeresh, la Samasati contiene musica speciale sulle frequenze dell’amore, che in alcuni momenti si esprime come sentimento profondo, in altri momenti si esprime sotto forma di gioia o di consapevolezza.  Gli abbracci con frasi speciali  sono promemoria per ricordarti che sei “un buddha”, ovvero Dio è in te, e un momento di connessione amorevole con gli altri.

La meditazione è toccante, profonda, celebrativa, amorevole e aiuta ad acquisire una maggiore auto-consapevolezza sulla tematica della morte, sia fisica , per esempio quando una persona cara ci ha lasciati o sta per lasciarci, sia psicologica, intesa come detto sopra, come una trasformazione interiore.

Grazie di cuore a Veeresh che ha creato questa meditazione sociale basata sui valori di amore, consapevolezza e responsabilità, per aiutare chi la pratica a prepararsi a questo importante rito di passaggio ad un’altra dimensione, quando esso avverrà, e a superare i disagi che si vivono e che sono emozionalmente assimilabili alla paura di morire, quando si affrontano situazioni in cui è arrivato il momento di “lasciare andare” e “dire addio” a qualcuno o a qualcosa che non farà più parte della nostra vita.

Meditazione Samasati a Milano 11 giugno 2015

Per informazioni sul calendario delle Meditazioni Sociali di Veeresh visita http://www.leela.it

1 Commento

Archiviato in AUM E MEDITAZIONI SOCIALI, EMOZIONI, HOME, INCONTRI E AMICIZIA, MEDITAZIONE, MEDITAZIONI SOCIALI, OSHO, RELAZIONI, TANTRA, VEERESH E HUMANIVERISTY

VEERESH CI HA LASCIATI… COSA CI HA LASCIATO ?


Veeresh banner x Oshoba
Veeresh, Fondatore dell’Osho Humaniversity sita in Olanda, ha lasciato il corpo lo scorso 27 gennaio.
Per me, che lo conoscevo personalmente e ho ricevuto i suoi insegnamenti per anni sia in Olanda che in Italia,  è stata la perdita di un insegnante di grande valore, ma anche di un uomo di grande valore, oltre che di un caro amico, che ha dedicato la sua vita a “lavorare con le persone per un mondo migliore”.
Veeresh veniva dalla droga, in gioventù era un eroinomane, con tutto ciò che ne consegue. Dopo il rischio di morire non ancora trentenne con sette overdoses alle spalle, decise grazie a Dio di cambiare strada ed entrò nella comuinità di Phoesix House in America per riabilitarsi. Si sottopose a un duro e lungo programma che fece con grande e totale impegno e che durò più di cinque anni. Questo programma lo portò a cambiare totalmente direzione,  a mettere tutta la sua energia e volontà, anzichè nella droga, nel lavoro con le persone per creare un mondo migliore. Il suo incontro con Osho fu determinante, e dedicò a lui la comune Humaniversity che fondò nel 1978, che è ispirata appunto agli insegnamenti di Osho.
Quando Osho lasciò il corpo, nel 1990, Veeresh creò l’Aum Meditation, un estratto del gruppo della Aum Marathon, un processo di 6 giorni che Osho gli aveva detto di condurre per aiutare le persone a crescere interiormente.  Nacque così l’Aum Meditation, un concentrato di due ore e mezza durante il quale c’è la possibilità di esprimere in modo totale tutte le emozioni trattenute e di riconnettersi con tutti i sentimenti positivi e l’amore per se stessi.
Veeresh ci ha fatto un grande regalo con l’Aum, che oggi viene proposta in tutto il mondo da un migliaio di conduttori che contribuiscono a portare amore e luce su questo pianeta. Veeresh ci ha lasciato anche altre meditazioni sociali, tutti regali meravigliosi per l’umanità e in particolare per tutti coloro che vogliono crescere interiormente utilizzando i suoi “strumenti di pace” .
Tra le meditazioni sociali di Veeresh:
Friendship Meditationsamasati meditation
Love Meditation
Samasati Meditation
Osho Dance Meditation
Our Sacred Earth Meditation
Peace Meditation
e naturalmente la più famosa e straordinaria
Aum Meditation.
Grazie Veeresh per tutti i regali che ci hai lasciato!
Leela
visita http://www.leela.it per maggiori informazioni sulle meditazioni sociali e per il celendario

 

4 commenti

Archiviato in AUM E MEDITAZIONI SOCIALI, HOME, OSHO, VEERESH E HUMANIVERISTY