Archivi tag: meditazione sociale

OSHO: Tantra è la scienza che trasforma semplici amanti in anime gemelle


Tantra è la scienza del trasformare semplici amanti in anime gemelle

 uomo-donna

“In Oriente abbiamo sviluppato una scienza, per cui anche se non troviamo l’anima gemella la possiamo creare. Questa scienza si chiama tantra. Trovare l’anima gemella significa trovare la persona con cui tutti i tuoi sette centri s’incontrano naturalmente. Questo è impossibile. Una volta ogni tanto può succedere, un Krishna e una Radha, uno Shiva ed una Shakti, e quando succede è incredibilmente bello. Ma è come un lampo, non puoi farci affidamento. Se vuoi leggere la Bibbia, non puoi aspettare che arrivi il lampo per poter leggere. Il fulmine è un fenomeno naturale, ma non affidabile.
Se aspetti di incontrare la tua anima gemella, sarebbe come aspettare il fulmine per leggere la Bibbia ma, anche se avviene, non potrai leggerla a lungo. Per un istante sarà presente, e nel momento in cui avrai aperto la Bibbia, sarà scomparso.
Per questo è stato creato il tantra. Il tantra ha un’ approccio scientifico. Il tantra è alchimia; può trasformare i tuoi centri, quelli dell’altro, può creare un ritmo e armonia trà te ed il tuo amato. Questa è la bellezza del tantra, è come portare l’elettricità nella tua casa. Puoi accenderla o spegnerla ogni volta che vuoi. Ne puoi fare migliaia di usi, può rendere la tua stanza più fresca o più calda e questo è un miracolo. Questi sette centri dentro di te non sono altro che centri di elettricità del corpo: quindi, quando parlo di fulmine, non pensare che è solo un simbolo – ma intendilo letteralmente.
image
Nel tuo corpo, esiste una sottile corrente elettrica, molto sottile. Ma più è sottile, più va in profondità. Non è molto visibile. Gli scienziati dicono che tutta l’elettricità che è nel tuo corpo, se messa insieme, può essere usata per accendere cinque lampadine. Non è molto. Quantitivamente non è molto, quantitivamente l’atomo non è molto, ma qualitativamente… se esplode, ha un’energia tremenda.
Questi sette centri, questi sette chakras di cui lo Yoga e il Tantra hanno parlato nel corso dei secoli, non sono altro che cinque nodi nella corrente elettrica del tuo corpo. Possono essere cambiati; possono essere riorganizzati. Gli si può dare una nuova forma. Due amanti possono essere trasformati cosi profondamente che tutti i loro sette chakra possono iniziare ad incontrarsi.
Tantra è la scienza che trasforma dei semplici amanti in anime gemelle. E questa è la grandezza del Tantra. Può trasformare l’intera terra; può trasformare ogni coppia in anime gemelle.”
Osho, Philosophia Perennis, Vol. 1, Talk #8
 per informazioni su corsi, workshops, ritiri, intensivi, eventi: http://www.leela.it

Lascia un commento

Archiviato in EMOZIONI, HOME, MEDITAZIONE, OSHO, RELAZIONI, TANTRA

MEDITAZIONE SAMASATI: RICORDATI CHE SEI “UN BUDDHA”


samasati meditation

La Meditazione Samasati è l’ultima delle meditazioni sociali che ha terminato Veeresh, prima di lasciare il corpo.

Veeresh decise di creare la Samasati per onorare la morte di sua madre Emma.

Durante questo processo di creazione ed esecuzione della meditazione, si rese conto che in realtà stava creando questa meditazione anche per preparare se stesso alla sua morte.

Questa bellissima e profonda meditazione ci aiuta a diventare più consapevoli che la morte è un evento naturale che arriva per tutti, anzi, è addirittura l’unica vera certezza che abbiamo durante la nostra vita.

La maggior parte degli esseri umani ha paura di morire, molte immagini connesse alla morte sono brutte, paurose, tetre, perchè la morte viene vissuta con paura, rabbia e dolore invece che con accettazione.

Oltre alle morti violente dovute alle varie circostanze della vita create dagli esseri umani e che lasciano energie cariche di rabbia, dolore e disperazione, ci sono molte persone che non riescono ad accettare di morire perchè non riescono ad andare oltre la paura inculcata dai condizionamenti familiari, sociali e religiosi, o per via dei rimpianti e dei sensi di colpa per tutto ciò che avrebbero voluto essere e non sono stati.

Il messaggio di Veeresh è quello di vivere una vita degna di amore, di non dare mai la propria vita per scontata, di essere grati per essere vivi, di vivere la vita con totalità. Se facciamo questo , la nostra morte arriverà come un momento sacro di passaggio in un’altra dimensione, nella quale il nostro corpo non è più, ma il nostro spirito ci sarà sempre perchè è eterno.

Il messaggio di Osho, di cui Veeresh era una dei suoi più fedeli discepoli, è quello che solamente una vita consapevole è ricompensata da una morte consapevole.

Questa profonda accettazione della morte aiuta a superare il dolore della perdita e la paura di non essere più nel corpo, a prescindere da quando e come avverrà, e stimola la riflessione sul vivere la vita in modo consapevole.

La Meditazione Samasati può anche essere intesa come metafora, infatti ogni volta che siamo nel cambiamento, ogni volta che una situazione non è più, è come una piccola morte, dunque la morte può anche essere intesa come “trasformazione”, proprio come nella carta dei tarocchi zen di Osho, dove la morte dei tarocchi classici è stata sostituita dalla carta della trasformazione.

Per molte persone è difficile accettare il cambiamento, perchè affiorano paure inconsce a volte anche molto profonde, come la paura della solitudine, la paura di non farcela, la paura della disapprovazione e anche altre … spesso associata alla paura c’è il dolore per la perdita di qualcuno o qualcosa.. La meditazione Samasati ti aiuta a sviluppare il sentimento della gratitudine per ciò che sei, per ciò che hai avuto nella vita, per le persone che hai incontrato nella tua vita, per tutti coloro che hai amato, perchè ogni persona e situazione è esattamente ciò di cui hai bisogno per evolverti, e ti hanno portato ad essere ciò che sei oggi. Dunque dalla gratitudine profonda al dire “addio” a tutti e a tutto, alla persona che se ne è andata dalla tua vita, alla situazione che si sta trasformando , perchè sai che non sarai più, stai per lasciare il corpo … metaforicamente non sarai più la stessa persona, non sarai ciò che tu intendi cambiare. Nel momento in cui accetti la paura del cambiamento sei pronto per lasciare andare ciò che non ti è più di supporto per la tua evoluzione.. allora accade in te una profonda trasformazione interiore.

Zen014TransformationDal ringraziare al dire addio al celebrare  la libertà della tua anima, la meditazione Samasati ti ricorda che sei vivo e che la tua vita qui e ora è la cosa più preziosa che hai, vale la pena di essere vissuta in modo degno , nell’amore e nella luce.

Come tutte le meditazioni sociali di Veeresh, la Samasati contiene musica speciale sulle frequenze dell’amore, che in alcuni momenti si esprime come sentimento profondo, in altri momenti si esprime sotto forma di gioia o di consapevolezza.  Gli abbracci con frasi speciali  sono promemoria per ricordarti che sei “un buddha”, ovvero Dio è in te, e un momento di connessione amorevole con gli altri.

La meditazione è toccante, profonda, celebrativa, amorevole e aiuta ad acquisire una maggiore auto-consapevolezza sulla tematica della morte, sia fisica , per esempio quando una persona cara ci ha lasciati o sta per lasciarci, sia psicologica, intesa come detto sopra, come una trasformazione interiore.

Grazie di cuore a Veeresh che ha creato questa meditazione sociale basata sui valori di amore, consapevolezza e responsabilità, per aiutare chi la pratica a prepararsi a questo importante rito di passaggio ad un’altra dimensione, quando esso avverrà, e a superare i disagi che si vivono e che sono emozionalmente assimilabili alla paura di morire, quando si affrontano situazioni in cui è arrivato il momento di “lasciare andare” e “dire addio” a qualcuno o a qualcosa che non farà più parte della nostra vita.

Meditazione Samasati a Milano 11 giugno 2015

Per informazioni sul calendario delle Meditazioni Sociali di Veeresh visita http://www.leela.it

1 Commento

Archiviato in AUM E MEDITAZIONI SOCIALI, EMOZIONI, HOME, INCONTRI E AMICIZIA, MEDITAZIONE, MEDITAZIONI SOCIALI, OSHO, RELAZIONI, TANTRA, VEERESH E HUMANIVERISTY

OSHO FESTIVAL DI BELLARIA, QUATTRO GIORNI DI AMORE E MEDITAZIONE: OSHO CI UNISCE TUTTI NEL CUORE


OSHO

Anoshofestivalbellaria2015che quest’anno l’Osho Festival di Bellaria è stato  un momento di alto livello di energia, un migliaio di persone che hanno deciso di staccare dalla vita quotidiana per dedicare un po’ di spazio alla cura di se stessi e del proprio benessere interiore, all’incontro con vecchi e nuovi amici, alla scoperta di nuove possibilità per meditare, celebrare, divertirsi, ri-scoprirsi, andare in profondità, crescere interiormente e riconnettersi al proprio cuore. Sono oramai tanti anni che partecipo all’Osho Festival, alcune volte offrendo eventi, altre volte con il mio banchetto dedicato all’Osho Humaniversity, che rappresento da quindici anni in Italia, tramite il mio sito http://www.leela.it che contiene una sezione dedicata Osho Humaniversity Information Center Italia (OHICI), e molte pagine con la descrizione della mia esperienza personale in Olanda. L’Osho Festival di Bellaria quest’anno per me è stato un momento per far conoscere Veeresh attraverso la sua immagine in video, il materiale Humaniversity e le mie parole direttamente al pubblico interessato. Veeresh ci ha lasciati alla fine di gennaio di quest’anno e ci ha lasciato una grande eredità, che consiste in tutte le meditazioni sociali che ha creato, nelle strutture terapeutiche, training e programmi offerti alla Humaniversity in Olanda, oggi portata avanti da tutti i suoi amici (il suo staff) che vivono e lavorano nello spirito di Veeresh, ma soprattutto ci ha lasciato una grande messaggio di pace, e amicizia, basato sui principi di Amore, Consapevolezza e Responsabilità. L’Osho Festival di Bellaria quest’anno per me è stato come sempre far conoscere Veeresh e la Humanivesity ma anche partecipare alle meditazioni di Osho e rilassarmi con la Nadhabrama, il Gibberish, la Vipassana, la Kundalini … Sono momenti per rilassarsi, lasciare tutto il mondo fuori e riconnettersi con se stessi… momenti per lasciare andare sensazioni indesiderate, stress, tensioni eventuali e risentire la gioia nel cuore, momenti per contattare il proprio “centro interiore” … E poi all’Osho Festival si incontrano veramente tantissimi amici! Non è difficile fare amicizia con chi non conosci, e spesso è anche un luogo dove puoi rivedere vecchi amici e relazionarti dal cuore, in un’ atmosfera amorevole e rilassata  … Osho ci unisce tutti nel cuore e quando ci si riconnette dal cuore  cadono le barriere, accadono le comprensioni e tutto diventa semplice e naturale …

Veeresh banner x Oshoba

Veeresh

AUM Team all'Osho Festival di Bellaria 2015

AUM Team all’Osho Festival, Bellaria 2015

aum oshofestival bellaria 2015

Un momento dell’Aum Meditation

La domenica mattina  è dedicata all’Aum Meditation, il “gioiello” delle meditazioni sociali create da Veeresh … l’Aum Meditation proposta al Festival è sempre molto molto partecipata … tantissime persone sperimentano l’Aum per la prima volta al Festival di Bellaria, e poi continuano a partecipare alle Aum Meditation nella propria città … perchè l’Aum è potente e fortemente trasformativa! Quest’anno eravamo in circa 400!!!! quattrocento persone che si sono mosse tutte insieme nell’Aum entrando in tutte le emozioni, esprimendo la negatività per poi incontrarsi nella positività e nell’amore … E’ stato un momento di altissima energia che ha spazzato via tutto ciò che ancora rimaneva in sospeso che non era amore gioia e celebrazione … Dunque la mia gratitudine va prima di tutto a Osho, che unisce tutti i suoi discepoli anche in questi meravigliosi eventi, poi a Veeresh che ha creato l’Aum Meditation, una tecnica così immediata per riportare nel corpo e nel cuore e per portare più amore nelle proprie relazioni, poi agli organizzatori del Festival, il Team Oshoba: Dhana, Akarmo, Gila, Sakshin, che ogni anno ci offono questa meravigliosa opportunità di incontrarci nell’amore  e nella meditazione, a Somraj ed Eshti che conducono l’Aum Meditation da quando esiste questo Festival con amore e dedizione … a tutti gli amici che ho rivisto al Festival e a tutti coloro che c’erano e che hanno contribuito a rendere questo Festival meraviglioso … un punto di luce sul nostro Pianeta Terra. Grazie di cuore alla prossima!

GRAZIE SE VUOI RISPONDERE A QUESTO ARTICOLO CON UN TUO COMMENTO…

1 Commento

Archiviato in AUM E MEDITAZIONI SOCIALI, HOME, OSHO, VEERESH E HUMANIVERISTY

AUM MEDITATION E CONSAPEVOLEZZA EMOZIONALE –


rabbia_autoCut_664x230  piangere-fa-bene

risatacaldi-abbracci-disney-wpcf_400x225

(Un mio articolo pubblicato nel 2005 sulla rivista on-line “stranamente”)

La AUM (Awareness, Understanding, Meditation) è una tecnica di meditazione che ti aiuta ad entrare in contatto con te stesso attraverso l’espressione del corpo e l’uso della voce. Due ore e mezza in cui hai la possibilità di scaricare molte tensioni e di rilasciare molte emozioni trattenute. E’ un lavoro attraverso il quale puoi sentire di più te stesso, aprirti di più agli altri e scoprire il tuo potenziale energetico, ovvero quanta energia hai e quanta ne utilizzi nella tua vita quotidiana.

Il contesto dell’AUM Meditation non è una situazione di vita reale, è un ambiente protetto dove puoi lasciarti andare oltre il giudizio e dare spazio a tutto ciò che normalmente non esprimi, con un’unica regola che è il rispetto, per te stesso, per gli altri e per l’ambiente che ti circonda. Le tue emozioni, che per svariate ragioni sei costretto a trattenere (perchè sei al lavoro o in famiglia, perchè hai perso l’abitudine ad esprimerti o hai perso il contatto con esse, o perchè non hai mai avuto la possibilità di esprimerti in modo veramente totale), possono avere sfogo in modo assolutamente innocuo per gli altri. Per come si sviluppa l’AUM Meditation, puoi entrare con naturalezza in un processo di ascolto di te stesso, fino ad arrivare a contattare lo spazio del silenzio in cui sei in meditazione.

L’altro aspetto è quello sociale: L’AUM Meditation ti offre l’opportunità di aprirti o riaprirti agli altri in modo sincero, creando la possibilità di trasformare le tue relazioni, di stabilire connessioni profonde, di rendere più fluida la tua capacità di comunicare e di superare la barriera dell’isolamento psicologico. Meditare insieme nell’AUM è molto intenso: gli altri sono come uno specchio in cui puoi vedere riflessa una parte di te, in questo modo puoi diventare più ricco interiormente, perchè attraverso gli altri puoi scoprire velocemente tanti aspetti della tua personalità.

Le prime due fasi sono dedicate all’odio e all’amore. Odio e amore sono due facce della stessa medaglia che è l’essere umano. Molte persone negano il sentimento dell’odio, poichè hanno la credenza profonda che “non va bene arrabbiarsi”, oppure perchè non possono arrabbiarsi, perciò trattengono questa emozione nel corpo facendo finta che non esista; altre persone, incapaci di trattenersi, la sfogano nella vita quotidiana, magari in famiglia o in luoghi pubblici, danneggiando se stessi o gli altri e creando un’onda di negatività e di dolore che si propaga non senza conseguenze. L’AUM dà la possibilità di esprimere questo sentimento in un ambiente adatto e senza pericolo per le altre persone, liberando il corpo da questa emozione negativa. Quando fai la meditazione un po’ di volte diventi più leggero, è come se ogni volta ti liberassi di un “peso” che ti porti con te, e che ora puoi lasciare andare.

L’amore viene espresso nell’AUM sia verbalmente che anche attraverso l’abbraccio. L’abbraccio non è verbale, va ben oltre le parole, è più profondo delle parole. Quando abbracci un essere umano, questa persona sente la vibrazione e il calore del tuo corpo e sente che ti stai prendendo cura di lei. Abbracciare è molto trasformativo: ti aiuta ad andare oltre la paura del contatto fisico, inoltre significa che sei il per l’altro, e se permetti a questa comunicazione non verbale di accadere, essa ti riporta indietro, al tempo in cui eri molto innocente e piccolo ed eri fra le braccia di tua madre; questo amore e questa cura è compresa ovunque nel mondo.

L’AUM Meditation ti aiuta a comprendere il mondo delle tue emozioni, e a gestirle in modo non distruttivo. Inoltre l’AUM Meditation ti insegna molto sull’amicizia e l’intimità, prima ti tutto con te stesso. Queste sono qualità che tutti gli esseri umani cercano ma di cui moltissime persone hanno paura.

L’AUM Meditation è intensa, divertente e trasformativa. Partecipare all’AUM in modo totale e continuativo crea una profonda tasformazione interiore. Dopo l’odio e l’amore ci sono altre dieci fasi in cui scopri la tua energia, esprimi il tuo caos interiore, danzi, piangi, ridi, esplori la tua sessualità,senti l’unione con il tutto, entri nel silenzio della meditazione, abbracci, dai e ricevi amore, ti riappropri della tua unicità e del tuo potere personale.

L’Aum Meditation è stata creata alla Humaniversity da Veeresh e nella sua visione,  l’AUM Meditation è uno strumento per la pace nel mondo.

Lascia un commento

Archiviato in AUM MEDITATION, EMOZIONI, INCONTRI E AMICIZIA