TRANCE DANCE: RITORNA A CASA NEL CORPO E NELL’ANIMA


aquila sciamanica

La Trance Dance è uno spazio per danzare in modo totalmente libero, senza schemi e senza  sentirsi giudicati dagli altri per come si muove il proprio corpo.

Durante la Trance Dance infatti il corpo ha piena libertà di muoversi, ovvero il danzatore lascia che il suo corpo si esprima come vuole, senza imporgli delle regole e senza censurare i movimenti.

Lo spazio della Trance Dance è uno spazio protetto nel quale il danzatore danza con una bandana sugli occhi, per facilitare il contatto con se stesso e non essere distratto da tutto ciò che vi è all’esterno, (conduttore, musicisti, altri danzatori …) .

La Trance Dance è abbinata alla respirazione consapevole, ovvero viene data attenzione al respiro e in particolare, per un tempo limitato, si fa il  “respiro del fuoco”, un modo di respirare che consiste in due inspirazioni dal naso e una dalla bocca, e che facilita lo stato di presenza nel corpo e l’affievolirsi dei pensieri

La musica evoca ambienti tribali, ci sono suoni della natura (animali o ambienti come il mare, le foreste, i fiumi… ) e il tamburo del percussionista dà il ritmo e riporta in contatto con l’energia primordiale, quel tipo di energia che era strettamente connessa con Madre Terra e anche con l’istinto della sopravvivenza su una Madre Terra popolata da tanti suoi figli tutti diversi e tutti occupati a sopravvivere anche a scapito dei propri “fratelli”.

Tutti gli esseri umani portano in sè il ricordo ancestrale del contatto con la Madre Terra: anche se la civilizzazione ha portato l’essere umano a una deprivazione di tutti quei valori sacri che erano connessi con essa e della sensazione di sentirsi parte di un tutto che è il nostro pianeta Terra, questo esiste comunque nelle nostre antiche memorie, e quando si danza con suoni tribali, ritmi che evocano il battito del cuore, suoni che sembrano versi di animali, vengono riportate alla memoria antichissimi ricordi di cui non abbiamo una effettiva testimonianza  ma che sono profondamente registrati nel nostro cervello rettiliano.

Questa parte del nostro cervello è strettamente collegata alla spina dorsale e sembra che nelle terminazioni spino-midollari siano registrati in modo stratificato eventi traumatici che sono stati tramandati nel dna di generazione in generazione, al punto che ora il cervello rettiliano preposto a dare l’allarme in caso di minaccia della sopravvivenza, mantiene la sensazione di tale minaccia e di tutte le sensazioni primordiali perchè profondamente registrate e tali sensazioni vengono rielaborate dalle altre parti del cervello (limbico e corticale) in base alle esperienze attuali, per cui quello che un tempo era una minaccia dovuta a un grosso animale che poteva mangiare l’ominide, oggi è rielaborata e può per esempio diventare la sensazione di minaccia nel percorrere una strada al buio di notte in una città moderna.

Quando il danzatore danza totalmente, si perde nella danza e respira profondamente, la spina dorsale viene mossa e queste memorie vengono riattivate e rielaborate dalle altre parti del cervello, trasformandosi in visioni, sensazioni ed emozioni. Tali informazioni rappresentano il nostro passato e il passato dei nostri antenati e noi portiamo nel nostro corpo e dunque nelle nostre cellule ricordi a volte anche terrificanti che se non vengono rimossi rimangono registrati dentro di noi e attraverso le rielaborazioni del nostro cervello vengono riadattate alla nostra realtà quotidiana.

La Trance Dance dunque è una grande opportunità per rilasciare blocchi e tensioni nel corpo spesso legati a traumi ancestrali che hanno a che fare con la sopravvivenza, ed è proprio per questo che molto spesso, grazie al tamburo e alla musica della Trance Dance che evoca l’ambiente della natura primordiale, si hanno visioni di animali , di esseri umani di altri tempi, per esempio si potrebbe avere la sensazione che si sta danzando intorno a un fuoco insieme ad altre persone, è una visione e si è in uno stato di sogno, di fatto il tuo cervello sta rielaborando immagini che per qualche motivo sono registrate dentro di te… la frequenza cerebrale si è abbassata da uno stato beta a uno stato alfa e tu puoi accedere a queste informazioni che altrimenti non sarebbero disponibili.

La comprensione a un livello razionale e l’integrazione con l’esperienza avviene successivamente,  spesso avvengono delle grandi trasformazioni interiori grazie a questa pratica: più forza, più integrità, più vitalità, più chiarezza: mentre il corpo danza, l'”anima viaggia”.

venerdì 12 giugno 2015. Per informazioni: http://www.leela.it

E’ vietato riprodurre in modo totale o parziale questo contenuto, di proprietà di Leela

copyright 2015 ©

1 Commento

Archiviato in EMOZIONI, HOME, MEDITAZIONE, SCIAMANESIMO

Una risposta a “TRANCE DANCE: RITORNA A CASA NEL CORPO E NELL’ANIMA

  1. L’ha ribloggato su Il Blog di Leelae ha commentato:

    “Guarigione” dei traumi ancestrali con la Trance Dance

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...