DOPO LA OUR SACRED EARTH MEDITATION DEL 23 APRILE 2015


our sacred earth meditation cover

Our Sacred Earth cover: Veeresh

Ci siamo ritrovati giovedì 23 aprile a Milano in una ventina per riconnetterci e meditare insieme con la Our Sacred Earth Meditation…

Danza, celebra la Madre Terra , scuoti il corpo e radicati a terra, poi danza ancora insieme agli altri, poi di nuovo radicati a terra, comprendi che la terra non ti appartiene, sentiti figlio della Terra, sei tu che appartieni a lei, la Madre dell’Umanità…

E dopo tutto questo danzare e scuotersi , muovere energia, respirare e celebrare, finalmente ti rilassi, di distendi completamente immobile a sentire la tua profonda connessione con la Terra… la tua origine…

Osho ci parla della Madre Terra… hai mai realizzato che il tuo corpo è terra? che i tuoi occhi sono gli occhi della terra? le tue orecchie sono uno sforzo della Terra per vedere … e il punto non è andare in qualche paradiso nel cielo… il punto è riuscire a creare il paradiso qui… su questa Terra…

E poi gli abbracci e le frasi che istillano consapevolezza … nuovi messaggi positivi che entrano nell’inconscio e aiutano a cambiare le proprie attitudini nei confronti della nostra Terra .. e al tempo stesso una possibilità per riconnettersi, per risentirsi, per incontrarsi …

Alla fine il sentirsi più rilassati, più in connessione con se stessi, più aperti agli altri, con la voglia di essere insieme ..

Sono grata a  tutti  coloro che c’erano … La Our Sacred Earth ci ha riuniti  in un grande flusso di amicizia ..

GRAZIE SE VUOI RISPONDERE CON UN TUO COMMENTO A QUESTO ARTICOLO…

5 commenti

Archiviato in AUM E MEDITAZIONI SOCIALI, EMOZIONI, HOME, INCONTRI E AMICIZIA, OSHO, VEERESH E HUMANIVERISTY

5 risposte a “DOPO LA OUR SACRED EARTH MEDITATION DEL 23 APRILE 2015

  1. Deva Jayesh

    Dimenticavo la fase degli abbracci durante la quale ho incontrato tutti i partecipanti alla meditazione, fase che come sempre mi è piaciuta anche se io ero ancora immerso nel mio “Viaggio al centro della Terra”.

    Liked by 1 persona

  2. Deva Jayesh

    Commento: Dopo la Our Sacred Earth Leela ci ha chiesto di commentare con una sola parola l’effetto della meditazione ed io ho detto “Un viaggio al centro della terra” Mi piace qui dare una spiegazione più ampia alle mie sensazioni.
    Ebbene la Madre Terra con il suo ventre fecondo e caldo mi ha accolto ed io ho viaggiato fino al suo centro, fino al suo punto “G”, il suo nucleo magmatico ribollente e sensuale carico di amore e di vibratili sensazioni, sono grato ad essa per avermi accolto sia come figlio sia come amante nel suo caldo ventre.
    L’interscambio fra danza e kundalini e le musiche mi hanno trascinato dentro a una trance ipnotica che è terminata al risveglio cioè a fine meditazione. Quando ci siamo sdraiati le parole di Veeresh e di Osho sono state, con il loro tono vocale, un ulteriore viatico per il raggiungimento di un grande orgasmo cosmico che mi ha indissolubilmente unito alla Terra, io, in quel momento, schiacciato al suolo completamente assorbito e radicato ho sentito e ricambiato l’amore che in quel momento stava esaltando il rapporto fra me e la terra, fra me ed il suo centro magnetico e ad un certo punto trasportato dal magma caldo, come se fosse una grande eiaculazione magmatica, mi sono sentito spingere verso l’alto e rimesso nella realtà e la meditazione era finita. Il suono dei cimbali ha rotto l’incantesimo, ha interrotto il mio crogiolarmi fra le mani e gli intimi fluidi della Madre Terra ed io mi sono ridestato colmo di gratitudine verso Veeresh che ha creato questa meraviglia permettendomi per una sera di accoppiarmi metaforicamente a colei alla quale tutto dobbiamo e che abbiamo l’obbligo di rispettare ed amare come una madre feconda ed un’ amante fedele !!!!!

    Liked by 1 persona

  3. Deva Jayesh

    Dimenticavo la fase degli abbracci durante la quale ho incontrato tutti i partecipanti alla meditazione, fase che come sempre mi è piaciuta anche se io ero ancora immerso nel mio “Viaggio al centro della Terra”.

    Liked by 1 persona

  4. Mi rimangono impresse le parole di Osho secondo cui, riassumendo, abbiamo necessità di chiamare “amore” qualcosa che ci accomuna con un altro per sostenere la nostra paura di vivere e le nostre illusioni. Sono molto sensibile a tutto ciò che appartiene alla sfera del relazionarsi e nel piacevole ritrovo dell’evento ho trovato tanto calore, affetto, accoglienza e gratitudine. Già all’ingresso del locale si respira qualcosa di diverso e apprendere che durante la sessione sarebbe subentrata anche una fase di ballo mi ha trasmesso serenità: il movimento libero del corpo accomuna, sprigiona energia ed ho provato la medesima felice sensazione anche nel fermarmi per qualche istante e osservare i compagni liberi da qualsiasi maschera esistenziale che davano libero sfogo alla connessione con la madre terra. Personalmente, ma confesso di essere su un piano soggettivo, avrei preferito sessioni musicali un po’ più brevi e con un programma diversificato con Karunesh, Dava Premal -ad esempio- ma è una scelta assolutamente personale. Nel complesso sono rimasto molto soddisfatto e non posso che riproporre il mio più sincero ringraziamento a Leela e a tutto il fantastico gruppo, con il mio consueto ma mai obsoleto “un mondo di bene”. Antonello

    Liked by 1 persona

  5. Natascia

    In questa serata di meditazione ho avvertito un intenso senso di fluidità e armonia. Pulsava forte dentro di me il ritmo che richiamava la Madre Terra..senso di riconoscenza verso la sua generosità e la sua abbondanza, seguito dalla gioia. Molto bello condividere tutto ciò con gli altri, leggere tali sensazioni nei loro occhi. Grazie a tutti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...